Yael Margelisch - #Navitalk

Yael Margelisch è una delle superstar del parapendio. Ispira la comunità con grandi prestazioni in hike&fly, voli di cross country e competizioni. La scorsa settimana abbiamo avuto un #navitalk e sono venute fuori alcune grandi linee guida per il volo. Leggete le sue esperienze, le pratiche e i consigli che segue in questo post del blog.

Da quanto tempo vola?

Volo dal 2010. All'inizio volevo solo volare. Facevo molto alpinismo e siccome non mi piaceva scendere a piedi tanto quanto salire, ho iniziato a volare. Poi si è rapidamente superato il semplice alpinismo con il volo in discesa e si è cominciato a volare più in stile cross-country. Anche se non mi sembrava proprio di "fare cross-country". Eravamo un gruppo di amici che si divertiva, e così abbiamo cominciato a volare di più, non ci importava dove atterravamo, eravamo solo contenti di uscire "fuori dal campo". Trovammo tutto ciò super piacevole e si evolse nel volo XC.

Ti classificheresti come un principiante, un pilota di cross-country o un pilota da competizione?

Penso che sia abbastanza interessante, che sto facendo tutto. Faccio gare, e sto andando abbastanza bene. Sto facendo voli di cross, e sto facendo anche bene. Mi sento anche come un pilota di hike&fly, ma è sempre difficile gareggiare contro i ragazzi. Prima facevo molto acro, ma poi ho avuto un po' di paura, quindi ho smesso per un po'.

Qual è il suo più grande risultato di volo finora?

Penso che essere il primo a superare la linea dei 500 km sia qualcosa. È sempre speciale essere il primo al mondo a raggiungere qualcosa. Penso che sia stata la cosa più riuscita.

Ma sono anche molto orgoglioso della performance in X-Alps. Anche se non ho volato così tanto, penso che sia stato grande ed è stato molto divertente essere lì.

📸@busslinger.photography

Come ti descriveresti come pilota?

Sono abbastanza emotivo, ma sono una persona appassionata. Faccio quello che faccio perché mi piace e mi diverte, questa è la cosa più importante - farlo per te stesso e perché ti piace fare quello che fai. Posso anche essere un po' testarda e ambiziosa.

Qual è il tuo posto preferito per volare e perché?

E' sicuramente volare nelle Alpi. Quando abbiamo condizioni fantastiche in montagna, è pazzesco essere lì con un parapendio, in mezzo alle montagne e super in alto. Questo è quello che mi piace di più. E quando queste condizioni sono sopra la tua città natale (Verbier) è ancora più bello.

Come si prepara per i suoi voli?

Ho delle liste di controllo. È particolarmente importante in hike&fly, perché quando hai un assistente, deve sapere cosa porti con te, così ognuno può controllare se ha tutto. Per le competizioni ho anche una check list con tutto il materiale che devo portare con me, così è abbastanza facile fare i bagagli.

In gara ascolto spesso della musica, mi aiuta a rilassarmi. Non mi dispiace parlare con la gente prima del decollo, ma a volte non voglio intossicarmi con quello che dicono gli altri. Preferisco farmi un'idea personale della giornata quando salgo in volo.

Come usate i vostri strumenti in volo?

È davvero importante che tu possa fare affidamento sui tuoi strumenti. Io faccio 100 %, non si è mai schiantato in volo, quindi questo è davvero buono. Volo con uno strumento dedicato e un telefono.

Per lo più controllo il vario, ma per il volo di cross è importante avere informazioni sulla distanza di volo, il tempo di volo e quante ore ti rimangono nella giornata. Questo è molto importante per raggiungere il record. E nelle competizioni, la cosa più importante è la planata verso il goal.

📸Yael Margelisch

Analizza il suo volo?

In realtà, non lo faccio molto sul computer, o lo faccio soprattutto per me stesso. Per esempio, se sto volando con altre persone e perdo il gruppo, controllo dove li ho persi, perché e come posso correggerlo. Analizzo cosa è andato male e cosa è andato bene.

Qual è stato il più grande consiglio che ha ricevuto?

Credo che la cosa più importante per me sia "Mantieni la calma e divertiti". Se inizio ad essere emotivo o ad arrabbiarmi con me stesso, allora è davvero improduttivo per me. Quindi, cerco davvero di divertirmi, stare calmo e concentrarmi. Questo è il miglior consiglio che ho ricevuto.

Potete seguire Yael su Instagram e Facebook.